Si Salviamo l'Italia

Contribuisci anche tu con un commento:

1.336 thoughts on “Commenti

  1. LEGGO: Servizi segreti: “Con i bitcoin si finanzia il terrorismo”
    Relazione 007 – Allerta foreign fighters, rischio che si infiltrino tra i migranti dalla Libia. Attenzione ai cyber attacchi “per condizionare il voto” e alle “derive xenofobe” del nostalgismo fascista … e ti pareva che non tirassero in ballo la deriva fascista; più deriva comunista di così

  2. EUROPA FRANCO-TEDESCA : L’ITALIA COMUNICHI CHE L’EURO VARIMODULATO

    Premesso che in Belgio, Spagna, Austria e anche in Germania si è stati senza governo per periodi brevi/lunghi e che ciò non ha costituito alcun vuoto di potere, al contrario la “fotografia” della situazione ha reso plasticamente il disastro e l’incapacità mista ad inutilità della politica. Ció non ha peraltro causato affatto un danno nè per la vita collettiva di alcuno di quei Paesi, nè nei confronti dei loro rapporti internazionali. Detto questo, e cioè andando con grande tranquillità verso la scadenza elettorale del 4 marzo 2018 in Italia, si può stigmatizzare il fatto che ancora una volta, tramite una legge elettorale infausta che ignora il rapporto diretto e conseguente tra rappresentante e rappresentato , ci se ne infischia della futura governabilità. Cosi come si può attentamente analizzare le diverse possibilità che si offrono riguardo quello che va ed andrebbe fatto nel futuro dalla politica incompetente ai nostri fini economici collettivi. La proposta dei mini bot , ad esempio, sarebbe di qualche interesse perché potrebbe costituire, per il pagamento immediato dei debiti della pubblica amministrazione nei confronti dei cittadini italiani e delle imprese , uno strumento nuovi che si sostanzia in titoli di Stato di piccolo taglio (precisamente un euro, dieci , venti , cinquanta, cento, duecento, cinquecento euro). Il futuro governo dovrà certamente introdurre la flat tax, e chiedere, come conditio sine qua non della prosecuzione e del mantenimento del nostro Paese nell’Unione, la rimodulazione dell’euro. Deve cioè essere previsto per l’euro un diverso tasso di cambio da quello attuale e più favorevole all’Italia, oltre la sua graduabilità nel tempo. Appare piuttosto complicato e conduce differentemente in un vicolo cieco la possibilità proposta dei mini bot quale mezzo di pagamento alternativo all’euro, sebbene non si tratti (tratterebbe) di nuova moneta , che è vietata dai Trattati europei. I mini bot hanno /avrebbero gli stessi colori degli euro che usiamo oggi in Europa, ad esempio i venti euro di mini bot sarebbero blu, i cinquanta rossicci e così via, a sottolineare una specie di equivalenza nella spendibilità tra mini bot ed euro. Si tratterebbe in pratica di due monete di fatto, ma con diversi tassi di cambio che non ci avvantaggerebbero, tra i vari motivi, anche per il fatto che il debito pubblico rimarrà/rimarrebbe in euro. L’idea è quella di immettere 70-100 miliardi di titoli cominciando così a pagare i crediti insoluti vantati nei confronti dello Stato, le imprese , le persone fisiche con crediti di imposta su Iva e altro , i risparmiatori truffati e traditi. 25.000 euro a creditore, si prevede. Così, si sostiene, si rilancerebbero consumi e domanda interna. Garante di tutto ciò sarebbe lo Stato e i mini bot costituirebbero lo strumento di pagamento per le tutte le transazioni con lo Stato, cioè i pagamenti delle tasse, l’acquisto di benzina all’Eni, i biglietti del treno di Trenitalia, i versamenti delle bollette dell’Enel e così via. Depositati nei conti correnti, non sarebbero in balia del bail in. I mini bot sarebbero autonomi rispetto al controllo della Banca centrale europea sulla valuta comunitaria cioè sull’euro. Così l’Italia in qualche modo riacquisterebbe il controllo su un proprio strumento di pagamento diverso dalla moneta euro, sebbene praticamente equiparabile. Non ci sarebbero passaggi bruschi e neanche poteri di ricatto dalla Germania o dalla Francia come ad esempio è stato fatto con la Grecia con la facoltà europea, o meglio tedesca oggi franco- tedesca di interrompere la distribuzione di liquidità al Paese e al sistema bancario. Tra l’altro, con la fine del mandato di Draghi alla Bce si preparano tempi grami. Il bail in va ricontrattato come l’euro va rimodulato, non è facendo “casino” con diversi sistemi e valute all’interno del nostro Paese che si risolvono i problemi, anzi li si amplifica. Bisogna riavvolgere il nastro. L’euro vero, così come è stato ed era voluto dai fondatori dell’Unione europea non è mai ancora entrato in vigore e funzione. Bisogna , più che inserire novità che non ci agevoleranno, studiare e subito comunicare all’Europa l’euro che avrebbe dovuto essere e che da adesso in poi vogliamo: la rimodulazione dell’euro attuale, e l’entrata in vigore dell’euro che si voleva e si vuole.

    • sicuramente l’Euro ci ha ridotto tutti più poveri, quindi o troviamo un’uscita o adottiamo una moneta parallela: non c’è scampo

  3. GLI STIPENDI E INCASSI DEI 5 STELLE (questi sono i dati che mi dicono, non credo siano inventati, alla faccia dei loro proclami… e pensate che incassano questa montagna di soldi ancora da apprendisti….).

    La rimborsopoli 5 stelle spiegata facile facile dei grillini. Ogni mese, prendono 5 di stipendio, fingono di restituire 2, ma invece ne restituiscono 1 o niente. Poi , a parte, prendono 10 di rimborsi, e se li tengono tutti. Alla fine ci sono costati almeno 14. Coi rimborsi, il vero loro tessssoooooro, si fanno ripagare dallo Stato quello che fingono di restituire FALSI CON LE FIRME…?, FALSI IN TUTTO???? Condividete, diffondete.

  4. Cosa consiglio…
    Ai miei tempi della scuola primaria e secondaria esisteva una materia chiamata educazione civica dove insegnavano (oltre al galateo) anche il vivere civile e soprattutto L’ONESTÀ verso il prossimo e la comunità di cittadini.

    Consiglio per questo… leggi chiare che non diano adito ad interpretazioni diverse.

    Consiglio pene certe per chiunque, sopratutto per i recidivi.

    Consiglio… x tutti un max di 15 anni in politica. La politica dev’essere una missione non una miniera d’oro!

    Consiglio… (come nei paesi nordici) ai politici un tetto massimo di reddito o al massimo 2 volte il reddito che dichiaravano prima di scendere in politica con un tetto max che potrebbe essere da 5.000 a 25.000 mensili a seconda dell’incarico.

    Consiglio… una revisione e controllo capillare delle spese, (un portaborse non può costare come un dirigente).

    Consiglio… una drastica riduzione dei parlamentari, senatori, e politicanti inutili

    Consiglio… da ex emigrato economico, che le persone in arrivo a tale scopo abbiano già una chiara collocazione, (io sono stato fermato a tutte le frontiere ed ho potuto proseguire solo dopo verifica).

    Consiglio… di fermare il protrarsi dell’illegalità diffusasi prima al sud, ora alcune zone dei “Bronx” che si trovano anche al nostro nord, con prepotente spaccio di droga indirizzata verso le persone più vulnerabili come gli studenti quali Nostri Figli.

    Consiglio… come nei paesi Europei, un aiuto concreto verso i giovani e le nuove famiglie (qui ci sarebbe molto da discutere)

    Consiglio… che tutto ciò che abbiamo realizzato, risparmi compresi, con grande sacrificio, dai nostri padri alla nostra generazione e tutte le persone a seguire che producono lavorando duro per migliorare le condizioni economiche proprie e Dell’Italia stessa, ottenendo servizi come la sanità, l’istruzione, il lavoro ecc..Non vengano vanificate solo per ottenere voti di potere lasciando tutto alla deriva!!!

    ONESTÀ in chi ci rappresenta, e pene esemplari per i corrotti, o sarà 3* mondo. Non ci sono alternative.

    Chi consiglio?
    Bella domanda… da cercare su Rete.Si.org Ancora non ho trovato il partito ideale.

    All’età di 18 anni ho preferito Craxi, poi deluso sono passato all’allora Liga Veneta fino all’epilogo di Bossi, altra delusione, poi Renzi peggio ancora. Ora seguirò attentamente i programmoi che vengono proposti a Dx. e che Dio ci aiuti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *