Si Salviamo l'Italia

Contribuisci anche tu con un commento:

1.432 thoughts on “Commenti

  1. TRUMP/PUTIN: FERMARE UN CONFLITTO GLOBALE

    Dopo Assad sarà peggio di Assad e non si esporta la democrazia. Meno che mai l’Occidente in Medio Oriente. Alla democrazia i popoli devono arrivare sulle proprie gambe, eventualmente aiutati ad arrivarci con un sostegno, non la guerra . L’appropriarsi da parte di un popolo, di qualsiasi popolo, di un sistema democratico è una cosa “personale” ed intima, senza quel passaggio necessario la democrazia stessa nasce sbagliata, proprio perché importata od “imposta”. Ma come si fa ad “imporre” la democrazia? Può essere ed è solo del popolo che vuole e decide di diventare ed essere democratico.

    Per questo esistono la diplomazia ed i poteri degli strateghi e delle strategie politiche tra Paesi. Assad ha già detto una volta, dopo essere andato a trovare Putin, di volere indire nuove elezioni e di volere accettare il responso del popolo siriano. Potrebbe fare prossimamente quello che ha detto, dopo quell’incontro con Putin, di volere fare. Le immagini parlavano chiaro, c’era Assad a testa china mentre abbracciava Putin . Ma è possibile che il nostro inquieto Occidente voglia a tutti i costi intromettersi nel vespaio mediorientale? Tempo fa c’è stato l’assalto alla moglie di Assad descritta come una malvagia intenta a lustrarsi unghie e capelli mentre il popolo moriva. Adesso tutti ripetono di avere le prove dei gas e del loro uso da parte di Assad ma non si vedono, non le mostrano. Perché, visto che Macron e gli altri dicono di avere le prove certe, non le fanno vedere anche a noi ? Perchè non si lavora per dare seguito e consentire ad Assad di condurre il proprio popolo a votare in qualche modo e democraticamente , anche la sua sostituzione, di Assad stesso? Questa guerra in Siria , è mirata e minima. Poi c’è Macron in smania di protagonismo e completamente dannoso per l’Europa ed in Europa, tanto è fuori di testa. La May ha con dapprincipio baciato la pantofola a Trump (e ha fatto bene, l’avremmo dovuto fare noi per l’Italia ai tempi della visita di Trump in Sicilia), quindi se anche Trump si fosse gettato da un grattacielo , la May lo avrebbe seguito.

    L’Italia oggi deve stare con Trump, facendo da tramite per lui con Putin grazie alla arcinota amicizia di Berlusconi. Questo non vuole dire di essere contro Trump ma per e con Trump e gli Stati Uniti. L’appoggio e l’aiuto dell’Italia è cioè quello di lavorare alla soluzione del conflitto, non di schierarsi da una parte all’altra per aizzare il conflitto ed aumentarlo. Va riconosciuto il merito a Putin di avere i nervi d’acciaio e di stare riuscendo a mantenerli saldi. Non sta rimanendo fermo perché è debole o perché la sua forza navale sia obsoleta o le forze aeree o di terra gli difettino ma perché non intende scatenare la terza guerra mondiale. Diversamente dall’inesperto e guerrafondaio Macron, che si sente Napoleone, e che sta danneggiando , aprendo bocca, l’intera Europa.

    L’accordo c’è, Trump e Putin si piacevano. Basta riprendere il discorso lì dove era stato lasciato. Li si lasci parlare tra loro, in modo che si chiariscano. Berlusconi ha molto da organizzare e da fare in questo momento, per sventare il peggio e mantenere la pace globale. Chi bombarda ha detto sempre un sacco di frottole. Si guardi alla prima guerra mondiale , una guerra folle , arbitraria sostanzialmente inutile. I poveracci che sono andati , costretti, a morire, lo hanno fatto senza sapere il perché, perché non esisteva. La seconda guerra mondiale è stata, se possibile, ancora più idiota. Mussolini il duce ci si è buttato a peso morto dentro, e ci ha piombati dentro, quando avrebbe potuto e dovuto starne fuori evitando quella che è stata la somma carneficina di noi italiani. Il duce demente con i dementi e stolti comandanti suoi amici ha mandato in una guerra cretina una massa di italiani in base ad astruse , insensate, insostenibili ragioni. E sappiamo come è andata a finire. Più vicino a noi, recentemente , dopo l’abbattimento delle torri gemelle da parte del terrorismo islamico, gli Stati Uniti sono andati a distruggere l’Iraq e Saddam dicendo che aveva armi di distruzione, che non è mai stato , neanche lì, davvero provato. Ufficialmente gli Stati Uniti hanno sostenuto di portare la democrazia in Medio oriente. Ed é nato l’Isis. Poi hanno aggradito

    l’Afghanistan a caccia di Bin Laden, e sono lì tuttora. Ivi imperano i talebani. Con l’arrivo delle primavere arabe , l’Occidente le ha appoggiate aggredendo la Libia, e la Francia ha ammazzato Gheddafi. In Libia è scoppiato e rimane il caos , con le conseguenze di invasioni migratorie che in Italia conosciamo fin troppo bene . Gli stessi migranti che vengono poi bloccati con le armi e rimandati indietro da noi dai democraticissimi francesi alla Macron. Gli Stati Uniti di Obama e di Hillary Clinton, così come la Francia di Sarkozy e in chiave attuale di Macron, hanno fregato l’Italia con la complicità di un presidente comunista accecato dall’odio contro Berlusconi e per questo ha ritenuto arbitrariamente di poter bucare la carretta comune facendoci annegare tutti. Chi ha avallato per l’Italia la disastrosa operazione libica? Ecco, quello e quelli sono i responsabili dell’invasione attuale di disperati sul nostro territorio. E i suoi governi comunisti, quattro, mai eletti dagli italiani, illegittimi. La Siria è il nuovo terreno dello scempio bellamente distribuito dall’Occidente sulla base di frottole e balle prive sinora di prova provata alcuna. Sarebbe oggi meglio che le potenze occidentali si occupino degli affari propri, cioè nostri, invece di insistere con le ingerenze armate dannose, tanto quanto supponenti. Assad sarà sicuramente una mer…., come lo era certamente Gheddafi ma i successori eventualmente imposti da noi occidentali saranno di sicuro peggiori. I Paesi, tutti i Paesi, fare da soli. La storia ce lo deve avere già insegnato. Ci vogliono pernacchie sonore a Macron e a chi è in cerca di facili guerre da appioppare in giro per il pianeta. I popoli hanno bisogno di pace e di stabilità. E di democrazia sgorgata dal loro interno.

    Il governo in Italia deve essere di Salvini (incarico) , Berlusconi , Meloni e una parte dei 5 stelle. Non importa se non si hanno tutte le maggioranze necessarie. iL PRECEDENTE ha imposto quattro governi mai eletti! Potremo noi adesso fare, finalmente, un governo nell’interesse degli italiani, così come chiesto a gran voce al voto da noi tutti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *