RIFLESSIONI DI UN “GUERRIERO”

Slideshow di copertina della Pagina

SI Salviamo l’Italia

Causa
Dati statistici

Ultimi 28 giorni: 20 apr – 17 mag

Informazioni
L’Italia necessita di proposte concrete. Noi diciamo di sì al cambiamento! Entra nella rete. http://sisalviamolitalia.it/ttg-si-salviamo-litalia/
1632 persone hanno messo “Mi piace” a questa Pagina
1617 persone seguono questa Pagina
Invia un messaggio
Video
Intervento del presidente della provincia di Pordenone Alessandro Ciriani sul caso Electrolux
Trasparenza della Pagina
Mostra tutto
Ti stiamo mostrando queste informazioni per aiutarti a comprendere meglio lo scopo di una Pagina. Vedi le azioni eseguite dalle persone che gestiscono e pubblicano contenuti.
Pagina creata – 13 gennaio 2014

Privacy Condizioni Pubblicità Scegli tu! Cookie

Facebook © 2020

Crea
RIFLESSIONI DI UN “GUERRIERO”.
Non e’ facile per chi dal lontano 2009 sta lottando per mantenere attiva la sua Impresa, valutare la situazione attuale, in modo moderato, davvero non è facile, ma mi impegnerò per condividere queste mie “riflessioni” con la dovuta pacatezza ed una ragionevole dose di sintesi.
Stiamo assistendo a qualcosa che nessuno di noi comuni mortali, avrebbe mai potuto immaginare anche nei suoi peggiori incubi, e tutti gli imprenditori italiani, piccoli o grandi che siano, sono coinvolti in questo tsunami economico, che non ha precedenti.
Sottolineo il fatto che non abbia precedenti, in quanto a mio avvio, non si è mai visto in nessuna crisi economica generata da cause diverse (guerre, crolli borsistici ecc.) che il Governo vigente ostacolasse la ripresa dell’industria e delle attività dei produttori, nel modo in cui oggi vediamo.
Ci sono vari fattori che concorrono ad un atteggiamento distruttivo come quello a cui stiamo assistendo dall’inizio di questa crisi, ma quello che a mio avviso ha inciso in maniera preponderante è la correlazione tra questa classe politica e filosofie gestionali governative, legate a dinamiche che partono ben oltre i confini nazionali.
La globalizzazione ci è stata venduta come una opportunità di crescita ed espansione e nel suo concetto più elevato lo è, ma lo è se è supportata da regole ben precise che tutelino entrambe le parti. Diversamente diventa pirateria commerciale. Bisogna quindi rivedere il concetto base di “globalizzazione” come opportunità di miglioramento commerciale, accantonando il concetto del “il mondo globale gestito da pochi che controllano i molti”. Forse se modificassimo questa chiave di lettura molte cose cambierebbero e diventerebbero più proficue per il mondo di chi vuole fare impresa, a più livelli. Sulla scorta di questo pensiero voglio sottolineare una cosa curiosa che ho notato in questi ultimi tempi.
Durante i tre mesi di “prigionia domestica” abbiamo avuto modo, tutti noi, di “sperimentare” un contatto più diretto e ampio con una innumerevole quantità di canali di informazioni più o meno ufficiali, e moltissimi di questi ci hanno presentato un termine piuttosto sconosciuto ai più: Il Nuovo Ordine Mondiale – N.W.O.
Analizzando le parole che compongono questo “acronimo” e in modo del tutto neutro, mi vien subito da pensare a qualcosa di buono:
– Nuovo: qualcosa che prima non c’era ed ora c’è, portando cambiamento, innovazione, progresso
– Ordine: condizione positiva dove tutto funziona secondo regole precise e coerenti con ciò che viene realizzato
– Mondiale: che coinvolge tutto il Pianeta, quindi le condizioni positive dei punti precedenti vengono estese e messe al “servizio” di tutta l’umanità.
Nulla di più errato, il NWO prevede esattamente quello che ho anticipato all’inizio di questo articolo: il controllo delle masse a cura di una ristretta cerchia di persone / organizzazioni.
E qui entrano in gioco tutta una serie di azioni realizzate nel tempo, da alcuni Governi italiani che hanno avvicinato una determinata classe politica alle filosofie oligarchiche di cui sopra. Classe politica, tra l’altro, animata da una profonda avversione verso quella imprenditoria privata che ha portato la classe media italiana ad una ricchezza pro-capite di tutto rispetto e che non piaceva a coloro i quali l’unica idea di impresa, doveva essere espressa nelle Cooperative e nelle varie Organizzazioni Statali.
Premesso questo, le dinamiche internazionali che sorreggono il NWO ci hanno messo meno di niente a stringere accordi con la succitata classe politica per “consegnare al nemico” la nostra economia, con i risultati che vediamo soprattutto oggi. Dall’insediamento del Governo Monti in poi, si è assistito ad un declino inarrestabile della nostra economia e socialità, e non penso affatto che sia soltanto causato dall’adozione dell’Euro e dalla nostra adesione all’Euro gruppo. La causa è proprio da ricercarsi negli obiettivi che questi politicanti italiani stanno condividendo con certe organizzazioni, tanto osteggiate anche da Capi di Stato come Trump e Putin. La libertà di fare impresa, una prosperità sociale di un certo livello non piacciono a questi signori del NWO, essi non amano che le persone siano indipendenti e possano generare benessere in totale libertà, no questo nel NWO non è ammesso, tutto deve essere controllato e gestito in modo che la gente comune viva secondo regole stringenti imposte da questa oligarchia che tutto ha in mente, tranne il rispetto per la libertà, la vita e il benessere dell’umanità. L’unica cosa che davvero interessa al NWO è poter “controllare” tutto e tutti per aumentare i propri profitti, la propria egemonia e soddisfare le personali manie di onnipotenza che vanno ben oltre la “semplice” bramosia di danaro.
Come uscire da tutto ciò? Non è facile, anzi, con questa falsa pandemia la situazione si è complicata ancora di più, ma voglio pensare che proprio secondo i criteri della seconda legge di Newton sulla dinamica (ad ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria) tra non molto assisteremo a situazioni che, auspico, daranno una svolta epocale a questa tendenza di controllo globale “a qualunque costo”.
Non voglio assolutamente cadere nella spirale dell’autosuggestione che mi porterebbe a vedere la nostra attuale condizione sociale come un romanzo distopico ma, al contrario, come una situazione certamente critica ma in costante evoluzione soprattutto perché proprio legata a dinamiche che non sempre dipendono dalla nostra autonomia gestionale, e data la situazione devo dire, forse è meglio così, forse è meglio non esser soli nel dover decidere per noi stessi, visto la scarsissima preparazione e competenza dell’attuale classe politica.
G.Guerrieri
Raggiungi più persone con questo post
Potresti raggiungere fino a 3195 persone al giorno mettendo in evidenza il tuo post con una spesa di € 10.

Commenti

Commenta come SI Salviamo l’Italia
 
Premi Invio per pubblicare.
0:00 / 2:04
Raggiungi più persone con questo post
Potresti raggiungere fino a 3529 persone al giorno mettendo in evidenza il tuo post con una spesa di € 10.

Commenti

Commenta come SI Salviamo l’Italia
 
Premi Invio per pubblicare.
DIPENDENTI COVID POSITIVI E RESPONS
reteveneta.it
DIPENDENTI COVID POSITIVI E RESPONS
DIPENDENTI COVID POSITIVI E RESPONSABILITA’ DEI DATORI DI LAVORO,

Commenti

Commenta come SI Salviamo l’Italia
 
Premi Invio per pubblicare.
Proposta di legge: imprese, lavoratori e talenti | Si salviamo l'Italia
sisalviamolitalia.it
Proposta di legge: imprese, lavoratori e talenti | Si salviamo l’Italia
Proposta di legge: imprese, lavoratori e talenti Il lavoro è un valore costituzionale, e le Attività Produttive Italiane – APRI – quali imprese, lavoratori, giovani e talenti, lavorano per la crescita economica e sono la base della nostra costituzione, del progresso e del benessere di tutti i …
Raggiungi più persone con questo post
Potresti raggiungere fino a 2487 persone al giorno mettendo in evidenza il tuo post con una spesa di € 10.

Commenti

Commenta come SI Salviamo l’Italia
 
Premi Invio per pubblicare.
Al-Shabaab è il gruppo jihadista più feroce in Africa. Sono i rapitori di Silvia Romano. E’ l’Islam più oscurantista che abbiamo nel mondo. –
blog.ilgiornale.it
Al-Shabaab è il gruppo jihadista più feroce in Africa. Sono i rapitori di Silvia Romano. E’ l’Islam più oscurantista che abbiamo nel mondo. –
La rete del terrorismo islamico si presenta ai nostri giorni come un unico, grande network internazionale, con un’unica regia secondo un unico piano di conquista globale del pianeta. La
Raggiungi più persone con questo post
Potresti raggiungere fino a 2487 persone al giorno mettendo in evidenza il tuo post con una spesa di € 10.

Commenti

Commenta come SI Salviamo l’Italia
 
Premi Invio per pubblicare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


The maximum upload file size: 2 MB.
You can upload: image.
Links to YouTube, Facebook, Twitter and other services inserted in the comment text will be automatically embedded.

I NOSTRI SCOPI

Commenti recenti

ASSOCIAZIONI della RETESI dal 2012

SPONSORS